16 e 17 giugno 2017 – Convegno: Il Sistema Biellese di accoglienza per richiedenti protezione internazionale – Biella

Il Sistema Biellese di accoglienza per richiedenti protezione internazionale – Biella

Convegno
Venerdì 16 e sabato 17 giugno 2017
Sala Convegni Nuovo Ospedale ASL BI Via dei Ponderanesi 2, PONDERANO (BI)
Prefettura di Biella, Via della Repubblica 26, BIELLA

PROGRAMMA

Venerdì 16 giugno 2017 8.30 – 13.00

ASL BI – SALA CONVEGNI ELVO TEMPIA via dei Ponderanesi 2, Ponderano

Il Sistema Biellese di accoglienza: una mappa per orientarsi

Sulla scena del welfare Biellese si delineano nuovi servizi e nuovi target di beneficiari. SPRAR, dormitorio, Centri di Accoglienza Straordinaria: si sente la necessità di una ‘mappa’. Beneficiari di protezione, diniegati, ricorrenti, richiedenti asilo, revocati: etichette che si moltiplicano, a cui corrispondono status diversi di diritti e doveri. Emerge con forza il bisogno di creare luoghi e strumenti in grado di ‘ricomporre’ il quadro della situazione territoriale e dei percorsi individuali.

Moderatore: Paolo Gallana, Presidente Consorzio IRIS
8.30-9.00 Registrazione dei partecipanti
9.00-9.30 Saluti istituzionali
9.30-10.00 Le istituzioni: punto di riferimento e valore del sistema – Prefettura di Biella
10.00–11.30 Il Sistema Biellese di accoglienza:
* Una mappa per orientarsi: CAS, SPRAR, Pronta Accoglienza, PAAP (Elisa Fois, Consorzio IRIS) * L’impatto dei flussi migratori sui servizi per senza fissa dimora nel Biellese (Egle Falletto, Referente Accoglienza Plurale per Coop. Maria Cecilia, Daniele Albanese Referente Caritas Diocesana) * Migranti e salute nel Biellese: l’impegno del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL BI (Luca Sala, Direttore Dipartimento di Prevenzione ASL BI) * La “Rete Regionale dei Servizi ISI”: evoluzione del Centro Biellese (Sebastiano D’Agosta Referente del Servizio ISI – Dipartimento di Prevenzione ASL BI)

11.30-11.45 break
11.45-12.30 Il panning dell’accoglienza socio-sanitaria nel Biellese: fotografare una realtà in movimento. Presentazione di un progetto di software gestionale. (Secondo Barbera, Direzione Professioni Sanitarie ASL BI)
12.30- 13.00 Dibattito guidato da esperti

 

Venerdì 16 giugno 2017 14.00 – 18.00

ASL BI – SALA CONVEGNI ELVO TEMPIA via dei Ponderanesi 2 , Ponderano

Il Sistema Biellese: la gestione dei casi vulnerabili

Tra i richiedenti asilo che arrivano vi sono persone che manifestano un grave disagio psicologico, spesso a causa di traumi subiti nei Paesi d’origine e/o lungo il viaggio. L’ASL BI ha avviato un percorso interno di collaborazione tra DSM, Dipartimento per le Dipendenze e Dipartimento di Prevenzione (Centro ISI) per rafforzare la capacità di gestione di questi casi, con il supporto di figure professionali nuove come gli antropologi e i mediatori culturali. Parallelamente, CAS, SPRAR e Servizi Sociali, si trovano a collaborare per la presa in carico di situazioni fragili.

Moderatore: Gianni Bonelli, Direttore ASL BI

14.00–14.30 Presentazione delle nuove “Linee guida per la programmazione degli interventi di assistenza e riabilitazione nonché per il trattamento dei disturbi psichici dei titolari dello status di rifugiato e dello status di protezione sussidiaria che hanno subito torture, stupri o altre forme gravi di violenza psicologica, fisica o sessuale. Conferenza Stato Regione nuove indicazioni. (Vittorio De Micheli, Responsabile Settore Sanitario e Sociosanitario Territoriale Regione Piemonte)

14.30-15.00 Il DSM e il Gruppo Interdipartimentale Transculturale (GIT): impegni e prospettive. (Roberto Merli, Federico Cocco)

15.00-16.30 L’esperienza del GIT: narrazione di alcuni casi
(Eleonora Spina, antropologa GIT – Federica Botta Centro ISI ASL BI – Rita De Lima SerD ASL BI – Carlo Saverio Esposito DSM ASL BI – Cinzia Rosso SPDC ASL BI – Federico Cocco DSM ASL BI)
16.30–17.15 Prime esperienze di integrazione tra CAS, SPRAR e Servizi Sociali: narrazione di alcuni casi. (Elisa Fois Consorzio IRIS – Adele Fioravera SPRAR Biella Coop. Tantintenti in ATI con Filo da Tessere e Coop. Maria Cecilia)

17.15-17.50 Dibattito e conclusioni

 

Sabato 17 giugno 2017 9.00 – 13.00

Prefettura di Biella via della Repubblica 26, Biella

Facciamo rete: il Biellese si confronta con altre esperienze

A fronte di una situazione che si evidenzia come strutturale e che tende a stratificare bisogni nuovi (difficilmente leggibili) e bisogni ‘vecchi’ (ben noti e riconosciuti) diventa urgente cercare strategie che aiutino a contenere i rischi di marginalizzazione. E’ utile guardare oltre il ‘qui ed ora’ per delineare percorsi che contengano possibili derive verso il disagio.

Moderatore: Stefano Ceffa, Presidente CISSABO

8.30 – 9.00 Registrazione dei partecipanti 9.00 – 9.30 Saluti istituzionali 9.30 – 10.00 Il sistema di accoglienza – Il piano di distribuzione dei migranti – Azioni di intervento dei Comuni (rappresentante del Ministero dell’Interno)

10.00– 10.30 L’importanza di fare rete: esperienze da ‘fuori provincia’ di collaborazione strategica tra Comuni e Prefettura (Ellade Peller, Presidente Consorzio IN.RE.TE. di Ivrea)

10.30-11.00… e dopo il riconoscimento, cosa succede? (Elisa Fois, Consorzio IRIS – Giorgia Colpo SPRAR Biella Coop. Tantintenti in ATI con Filo da tessere e Coop. Maria Cecilia)

11.00-11.15 break

11.15-12.15 Presentazione dei nuovi progetti SPRAR sul territorio (Intervengono: Comune di Vallemosso/Mosso, Comune di Trivero, Comune di Occhieppo Inferiore)

12.15 – 13.00 Dibattito e conclusioni

Programma del Convegno – 16 e 17 giugno 2017

Modulo_Di_Iscrizione_2017